lunedì 11 aprile 2011

Risottino con i bruscandoli

Eccolo qui il risotto di stagione, fatto con i "bruscandoli" forse li conoscerete anche voi, sono i germogli del luppolo, si proprio quello che si utilizza per la birra! Ma quanta fatica trovarli in campagna e che pazienza! Ma si trovano anche dal fruttivendolo.
Qundo ero in Germania ho visto intere coltivazioni di questa pianta e ho pensato a quanti risottini e frittate avrei potuto fare senza tutta sta fatica!

 Ingredienti:
- Un cucchiaio d'olio e.v.o.
- Una noce di burro
- Casatella per mantecare
- Scalogno
- Bruscandoli
- Riso vialone nano
- Brodo di carne
- Parmigiano
- Prezzemolo

La ricetta è piuttosto semplice: rosolare lo scalogno con un po' d'olio. Per renderlo meno indigesto si aggiunge un po' d'acqua e lo si fa stufare fino a che è bello appassito. Per chi non ama molto la cipolla lo si può strizzare già tritato in una salvietta prima della cottura.
Aggiungere i bruscandoli tritati, lasciarne qualche punta intera per la guarnizione. Cuocerli per 10 minuti, fino a che saranno belli rosolati, salarli leggermente. Quindi metterli da parte. Sempre nella stessa pentola aggiungere un cucchiaio di olio, e far tostare il riso. Quindi aggiungere il brodo di carne un poco alla volta e i bruscandoli tritati, tenendo da parte quelli interi.
Procedete sempre rimestando e aggiungendo brodo e a piacere parmigiano poco alla volta.
Quando il riso sarà cotto, mantecare con casatella.
Servire sui piatti e mettere al centro i bruscandoli interi (come vedete io me ne sono dimenticata hihi!).
Cospargere con un trito di prezzemolo e del parmigiano a piacere.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

un classico della cucina veneta che non delude mai!una spiegazione molto chiara ed una bella presentazione! una cuoca che non si smentisce!complimenti!!!!
roby!

La Cuoca Many ha detto...

Grazie Roby sei un tesoro!

Posta un commento