venerdì 6 maggio 2011

Manie di bruscandolo

Ho intitolato così questo finger perchè in effetti quando si appresta la stagione divento un segugio da bruscandolo, prendo la mia bici e corro!!
La frittatina: si presta bene come antipasto in generale per accompagnare aperitivi, soprattutto nella stagione estiva. Adoro prepararla con le erbe: basilico, prezzemolo, o con il salame e la provola, ci sono moltissime varianti. Questa volta ve la propongo con bruscandoli e lo yoghurt greco, raccolta nei praticissimi finger food Atmosfera Italiana.
Potete votare la ricetta su Facebook per il contest grazie!! 


Ingredienti (per 20 porzioni):
- Mezzo scalogno tritato
- Olio e.v.o.
- Un mazzetto di bruscandoli
- 8 uova
- Parmigiano (qualche cucchiaiata)
- Yoghurt greco
- Una spolverata di prezzemolo

Si procede facendo soffriggere leggermente lo scalogno in una piccola antiaderente con olio e.v.o., aggiungere mezzo bicchiere d'acqua e lasciar appassire (la cipolla diventa più digeribile).
Nel frattempo lavate e tritate i bruscandoli, uniteli alla cipolla e lasciateli appassire per qualche minuto. Poi mettere in un piattino a parte metà dei bruscandoli (si preparano due frittatine).
A Parte in una ciotola sbattere le uova, salare, pepare, unire il grana.
Versare nell'antiaderente con metà dei bruscandoli la metà del composto di uova, formare la prima frittatina.
Poi con i rimanenti ingredienti formare la seconda frittatina.
Lasciar raffreddare e tagliare a listerelle.
Composizione: in un piattino da finger food disporre a raggiera le listerelle di frittata, al centro versare un cucchiaino di yoghurt greco, sporverare con prezzemolo tritato.

Varianti:
Si può creare una bella insalata fredda con frittatine ai vari gusti: prezzemolo, basilico, peperoncino, poi si uniscono e si condiscono con yoghurt greco o panna acida, o si uniscono a della rucola: Ottime!

2 commenti:

le ricette di tina ha detto...

facciamo una cosa io ti dò una barchetta a te e tu un piattino a me..ci stai?kisss

le ricette di tina ha detto...

ciao cara buon w.e.

Posta un commento